Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?

sabato 31 marzo 2018

Bardino e Soggiu, meno chiacchiere e più fatti

In risposta al comunicato pubblicato dai signori Pasqualina Bardino e Giovanni Soggiu (Circolo Popolare Europeo), si precisa che a noi poco importano le militanze politiche della signora Tonina Desogos, Presidente del Comitato di Borgata di Maristella, al contrario invece ci importa molto l’impegno di volontariato sociale che da sempre ella ha profuso per il bene comune nella nostra Borgata, mentre nonostante tutti i nostri sforzi, non siamo ancora riusciti a vedere nella nostra Borgata i segni lasciati dalle azioni e dalla politica del duo Bardino - Soggiu. Chi ha governato Alghero per lunghi anni nei periodi delle vacche grasse, dovrebbe guardare come è ridotta la nostra borgata: cade a pezzi.

Forse anziché andare in giro per il mondo solo per le vacanze occorrerebbe sfruttare le stesse per attivare il cervello così da ritornare  con qualche spunto interessante  utile a migliorare la situazione di uno dei comprensori meno valorizzati della Sardegna. Invitiamo pertanto  il  duo sopra detto, ad un tour nella nostra Borgata, nel quale saremo lieti di fare da ciceroni,  in modo che  possano vedere quanto non è stato fatto, con l’auspicio che gli stessi possano prendere spunto e rimediare, con le loro eventuali future azioni politico amministrative, in modo da potersi quantomeno mettere al passo con l’impegno e l’operato del nostro Presidente.

Comitato di Borgata di Maristella

martedì 27 marzo 2018

Borgate di Alghero, ripartire con serietà per ottenere risultati concreti

Millantare:  spacciare per vero qualcosa che non lo è, fingere cose non vere. Questo il senso delle critiche rivolte al comitato zonale nurra che ha rieletto i propri componenti e che tenterà per l'ennesima volta di spacciarsi ai media e alla politica come il referente per le questioni inerenti l'agro di Alghero. La storia ha definitivamente bollato come inutile e addirittura dannoso questo comitato in quanto, durante i suoi decenni di attività, non ha portato sensibili benefici all'agro come è facile notare dal profondo degrado in cui versa il territorio, dalle grandi proteste che lo hanno percorso ultimamente con la richiesta di istituzione del nuovo Comune di Porto Conte e dalla nascita dei Comitati di Borgata.

Nessun problema se qualcuno desidera impegnarsi per il bene comune ma non è certo un buon inizio quello di millantare rappresentatività inesistenti: come di consueto e ampiamente previsto  infatti, il numero di coloro che sono andati a votare questo comitato rispetto ai residenti non consente di dargli la rappresentatività necessaria. E allora, non sarebbe più corretto chiamarsi  per esempio "Associazione Amici della Nurra" o qualcosa del genere? La denominazione altisonante di "Comitato Zonale Nurra" tenta volutamente di trarre in inganno gli interlocutori, la forma di elezione prosegue nel tentativo cercando di candidare almeno un rappresentante per ogni borgata e la carta intestata dell'organo punta a far cadere in inganno chi riceve i comunicati. Sarebbe molto più onesto ammettere il fallimento dell'iniziativa e ripartire umilmente impegnandosi per il territorio senza cercare di spacciarsi per ciò che non si è.

Giuseppina Congiu - Guardia Grande

lunedì 26 marzo 2018

PAI: la Bonifica di Alghero attende stremata l'Agenzia regionale del distretto idrografico della Sardegna

Dopo oltre 15 anni di blocco totale degli investimenti per gli imprenditori agricoli della Bonifica Storica algherese, dopo le giustificate pressioni da parte del mondo agricolo locale e una delibera ad hoc da parte della Regione Sardegna, finalmente il Comune di Alghero è in dirittura di arrivo relativamente al Piano di Conservazione e Valorizzazione della Bonifica.

Manca, oramai da mesi, un ultimo tassello, di competenza dell'Agenzia regionale del distretto idrografico della Sardegna riguardo il Piano di Assetto Idrogeologico. Ed è indirizzata proprio ai funzionari della direzione generale dell'Agenzia la supplica di fare presto da parte dei Comitati di Borgata dell'agro di Alghero: "Il nostro territorio è stremato, intere comunità guardano all'Agenzia regionale del distretto idrografico della Sardegna e supplicano di fare presto. I nostri figli sono costretti da anni ad abbandonare i loro affetti e trasferirsi altrove, l'assenza di una pianificazione urbanista conforme al PPR blocca di fatto qualsiasi tipo di intervento nelle nostre borgate. Siamo in dirittura d'arrivo e chiediamo ai funzionari dell'Agenzia di terminare quanto di loro competenza al più presto, di essere dalla nostra parte, dalla parte dei sardi che soffrono da troppi anni una condizione di abbandono impietosa e umiliante". Queste le parole dei Comitati di Borgata di Maristella, Guardia Grande - Corea e Sa Segada - Tanca Farrà. 

domenica 25 marzo 2018

Comitato zonale nurra, nessuna rappresentatività

Spettacolo pietoso oggi a Santa Maria la Palma dove sono andati in scena le elezioni farsa del fantomatico comitato zonale nurra. L'interesse verso l'elezione è stato elevatissimo tanto che si è presentata una sola lista di candidati, molti tra i quali mai si sono visti protagonisti per attività sociali nelle borgate, giornate ecologiche o manifestazioni. Si tratta di perfetti sconosciuti come colui che vorrebbe rappresentare Sa Segada: mai visto in borgata, non ha mai partecipato attivamente a nulla e non ne conosce i problemi. Il dubbio è che alcuni di essi si siano anche lasciati coinvolgere in buona fede da coloro che invece potrebbero usarli per iniziative squisitamente di contrapposizione politica all'attuale Amministrazione Bruno che sta per approvare importati strumenti di pianificazione urbanistica molto mal digeriti dall'opposizione algherese, a favore della quale pende fortemente questo fantomatico organismo. Altri credono che questo comitato sarà usato come cavallo di Troia per assecondare gli interessi personali di alcuni dei suoi componenti, comprese candidature alle prossime elezioni comunali. La realtà resta comunque una e ineluttabile come ampiamente previsto: su migliaia di abitanti dell'agro ne sono andati a votare una parte irrisoria pertanto, come sempre accaduto storicamente per questo comitato, viene a mancare la rappresentatività se non quella di poche famiglie.

Ci aspettiamo comunque taroccamenti di risultati, grandi feste e dichiarazioni entusiastiche ai media nel tentativo di dare un ruolo a questo comitato che per certo troverà il supporto dalla parte più mercenaria dei media e della politica algheresi.

Il Comitato di Borgata di Sa Segada  - Tanca Farrà comunica che sarà costretto a ricorrere alle vie legali per qualsiasi iniziativa presentata per il proprio territorio dai personaggi facenti riferimento a questa pagliacciata.


Antonio Zidda - Presidente del Comitato di Borgata di Sa Segada - Tanca Farrà

sabato 24 marzo 2018

Domenica in scena la farsa del comitato zonale nurra

Apprendiamo, con immensa sorpresa, che qualcuno della borgata di Maristella, che non abbiamo mai visto impegnarsi nelle attività sociali promosse, quotidianamente dal Comitato di Borgata di Maristella, pare essersi candidato ad essere eletto presso un fantomatico comitato zonale nurra che punterebbe a fare gli interessi anche del territorio della nostra Borgata. Come Comitato, come peraltro già facemmo anni fa, ci dissociamo da tale iniziativa che appare ridicola e strumentale.

Anche alla luce del fatto che da più di 30 anni, nelle libere e democratiche elezioni, che si tengono ogni 3 anni, per il rinnovo del Comitato di Borgata di Maristella, si è dato spazio a TUTTI gli abitanti della nostra Borgata nessuno escluso, compresi i pavidi che però non hanno mai voluto confrontarsi con l’elettorato della borgata di appartenenza, riteniamo che sia controproducente e forse anche dannoso, per gli interessi di tutta la Borgata, contribuire alla creazione di un ulteriore fantomatico Comitato che innegabilmente risulta essere solo un inutile doppione, che ora come ora sembra si voglia tenere in vita ad uso di personaggi che poco hanno a che fare con il bene Comune di Maristella. Dopo tali elezioni ne faremo forse seguire delle altre uguali per l'elezione del comitato sovrazonale nurra dove, come in passato è sempre accaduto, parteciperà una quota ridicola della popolazione della borgata e gli eletti penseranno di rappresentare chi?

Possiamo anche continuare a far nascere Comitati, per i pruriti di personaggi vari che pavidamente sembrano voler evitare il confronto con gli elettori delle rispettive Borgate di appartenenza, ma la domanda rimane sempre la stessa 
“Chi rappresenta chi” ?

Per Il Comitato di Borgata di Maristella il Presidente Tonina Desogos

martedì 20 marzo 2018

Forza Italia punta alla paralisi di Alghero per fini elettorali

Dopo lo schiaffone elettorale nazionale che ha visto Forza Italia crollare  rovinosamente nei consensi, i rappresentanti locali di Alghero proseguono a non mostrare un minimo di responsabilità nei confronti della città. L'accanimento contro l'approvazione del Piano di Assetto Idrogeologico, strumento necessario per tutta la pianificazione urbanistica, mostra il peggior lato della politica italiana, quello per il quale i calcoli elettorali superano gli interessi collettivi. Il vero punto è che se l'Amministrazione Bruno riuscisse a portare a casa strumenti urbanistici fondamentali e necessari come il Piano di Valorizzazione della Bonifica e il PUC, il centro destra farebbe molta fatica a vincere le prossime elezioni comunali. Per questo motivo, in barba ai cittadini, la parola d'ordine da parte di testa di legno è quella di intralciare in ogni modo il lavoro dei tecnici e del consiglio comunale. E per fare questo ha scatenato tutte le sue forze contro gli interessi della città raggiungendo livelli di meschinità mai visti. D'altro canto cosa aspettarsi da coloro che hanno senza vergogna come grande riferimento politico un pregiudicato pluriprescritto?

Tonina Desogos - Presidente Comitato di Borgata di Maristella

sabato 3 marzo 2018

Boomerang in faccia a Forza Italia ad Alghero: carte scoperte

Dopo il decennio passato di nulla cosmico che ha visto protagonisti in negativo nell’agro di Alghero le forze politiche di centro destra guidate da Marco Tedde, ora le stesse non si smentiscono: pur di mantenere il più a lungo possibile la situazione inchiodata al passato che rende la Bonifica di Alghero uno dei territori meno evoluti della Sardegna, annunciano ricorso al TAR per una questione formale relativa al PAI. Lo scopo? Ritardare l’approvazione di tutti gli atti di pianificazione urbanistica del Comune di Alghero. Non credo sia questo il mandato che gli elettori di Forza Italia abbiano dato ai loro rappresentanti in consiglio comunale. Questa loro presa di posizione lascia davvero molto perplessi e mi induce fortemente a pensare che le reali intenzioni di questi signori non siano gli interessi degli algheresi. Sugli argomenti importanti per la città non dovrebbero giocarci. Davvero tutto molto triste.

F.to Tonina Desogos - Presidente Comitato di Borgata di Maristella

Ritorna domenica 22 aprile la Sagra della Fragola!

Domenica 22 aprile 2018 ritorna con la sua quarta edizione la Sagra della Fragola di Sa Segada, l'evento più atteso e partecipato dell'agro algherese che richiama migliaia di visitatori da tutta la Sardegna. L'interesse per la manifestazione cresce di anno in anno così come il numero dei produttori di fragole e gli ettari coltivati del comprensorio che denotano la grande vitalità del comparto. Dal Comitato di Borgata di Sa Segada - Tanca Farrà, organizzatore dell'iniziativa, annunciano grandi novità per l'edizione 2018: è infatti in via di definizione un ricco programma di eventi collaterali che coinvolgerà le eccellenze del territorio in vari ambiti. I produttori che intendono prenotare gli ultimi posti disponibili alla Sagra della fragola sono pregati di contattare al più presto il numero di tel: 3474974285.

giovedì 1 marzo 2018

Maristella: sul Piano di Valorizzazione non perdere di vista gli interessi collettivi

Che succede nelle borgate della Bonifica? Succede che alcuni estemporanei gruppi di lavoro, che peraltro non si è ancora ben capito a quale tipologia o settore di lavoro si riferiscano, continuano a sciorinare numeri e dati relativi alle ipotetiche aziende agricole interessate dagli altrettanto ipotetici vincoli derivanti dal Pai, la cui presa d’atto, ( presa d’atto e non bocciatura o approvazione), è stata fatta, tempo fa, dall’amministrazione comunale di Alghero. Visto che ci si esprime pubblicamente, per onestà intellettuale, andrebbe quantomeno fatta chiarezza se lo si fa a titolo personale o in qualità di rappresentante di Comitati, associazioni i cui componenti siano stati regolarmente eletti. Perché uno dei problemi è sempre chi rappresenta chi? Sia chiaro è legittimo anche rappresentare solo se stessi, basta dirlo. Altrimenti si rischia di fare confusione o peggio di danneggiare pesantemente gli abitanti delle borgate che in tal caso, loro sì che avrebbero tutte le ragioni, in quanto parte lesa, di intraprendere iniziative contro chi ancora sembra insistere, con complicità più o meno velate da parte delle tifoserie politiche, a voler fare melina con l’intento di ritardare l’iter del Piano di Conservazione e Valorizzazione della Bonifica.

Giusto per fare un esempio, la scrivente, in qualità di Presidente del Comitato di Borgata di Maristella, Comitato eletto in libere e democratiche elezioni tenutesi tra gli abitanti di Maristella, può legittimamente affermare:
  • che i proprietari dei 62 poderi storici della borgata di Maristella non hanno aderito a nessuna delle azioni intraprese da tali gruppi lavoro.
  • che gli abitanti di Maristella sono maturi e consapevoli al punto che scelgono da chi essere rappresentati e lo fanno ormai da più di 30 anni in elezioni libere e democratiche e non in riunioni tra pochi intimi.
  • che gli abitanti di Maristella auspicano, quanto prima, l’uscita dall’immobilismo che attanaglia e danneggia lo sviluppo della Borgata in campo agricolo, turistico e dei servizi usufruibili da abitanti e ospiti.


Tra l’altro spesso a supporto della teoria relativa al danno derivante dai vincoli Pai per il territorio nei dintorni di canale Urune si tirano in ballo le Aziende Certificate con il marchio Parco di Porto Conte, non sapendo o forse ignorandolo di proposito che la quasi totalità delle aziende a marchio parco hanno la loro ubicazione/sede al di fuori dei terreni eventualmente oggetto di tali vincoli.

Analogo discorso per quanto riguarda i soci della più grande realtà produttiva che è la Cantina di Santa Maria la Palma,  a meno che non si voglia sostenere, mentendo spudoratamente, che la quasi totalità dei vigneti trovasi in zona interessata dai vincoli Pai?

Come del resto per le partite Iva il cui numero parrebbe, secondo questi fantomatici gruppi di lavoro, concentrato unicamente in quel territorio. Eppure basterebbe un semplice esame della famosa e tanto visualizzata carta del Pai per capire che la zona bianca, non soggetta a vincoli Pai, è la quasi totalità del territorio della Bonifica Storica Algherese, territorio che per la melina politica o per la melina non politica si vede privato del diritto di accesso ai fondi PSR per strutturare le proprie aziende e renderle competitive al pari delle restanti aziende della Regione Sardegna.

Chi sta tutelando oggi gli interessi di questa quasi totalità del territorio? Chi risarcirà gli imprenditori agricoli di questa quasi totalità di territorio per i ritardi?
Per chiarire ulteriormente i vincoli derivanti dal Pai, come ampiamente dichiarato dal tecnico che lo ha redatto e da Sindaco e Assessore competente verranno attenuati con le opere di mitigazione dei rischi e i terreni interessati, peraltro sono già di fatto classificati dal Piano di Conservazione e Valorizzazione della Bonifica come zone E ovvero agricole.

Per quanto anzi detto, appare ormai chiaro che, Maristella e anche la quasi totalità delle aziende agricole operanti nel territorio della Bonifica Storica di Alghero ne hanno veramente, per usare un quasi francesismo, le saccocce piene di aspettare che la situazione venga finalmente sbloccata.

Tonina Desogos - Presidente del Comitato di Borgata di Maristella

Post più popolari