martedì 31 gennaio 2017

Mondo agricolo in fermento, tutti a Cagliari il 1 febbraio

Mercoledì primo febbraio il mercato Campagna Amica di Sorso subirà una giornata di stop. A deciderlo sono stati gli stessi imprenditori agricoli che ogni mercoledì mattina sono impegnati nella vendita dei propri prodotti in piazza Garibaldi. Il motivo risiede nella concomitanza tra l’allestimento del mercato e la manifestazione regionale indetta dalla Coldiretti Sardegna contro la crisi del prezzo del latte e contro le tante vertenze ancora aperte che gravano sul mondo agricolo.

«Ci scusiamo con tutti i clienti del mercato Campagna Amica di Sorso ma purtroppo questa settimana nessuno stand sarà allestito in piazza Garibaldi – afferma il direttore della Coldiretti Sassari e Gallura, Ermanno Mazzetti. Per difendere il proprio lavoro, le imprese agricole e per ottenere dalla politica quanto promesso in questi anni, i produttori Coldiretti hanno scelto di prendere parte alla manifestazione regionale di mercoledì primo febbraio a Cagliari. Il mercato Campagna Amica di Sorso – conclude Ermanno Mazzetti – riprenderà regolarmente l’attività a partire dalla prossima settimana».

I motivi che hanno spinto la Coldiretti Sardegna e tutto il mondo agricolo alla manifestazione di protesta sono tanti: il prezzo del latte ovino sceso al di sotto dei 60 centesimi al litro; il crollo del prezzo del grano; il ritardo nei pagamenti dei premi comunitari; la tutela della zootecnia da carne; i continui rinvii nei bandi del Psr 2014-2020; l’accesso al credito; i costi dell’acqua; il contenimento della fauna selvatica; il riconoscimento dello stato di calamità naturale per la siccità del 2016 e per la nevicata del 2017; i problemi del settore vitivinicolo.

«Con pazienza e responsabilità abbiamo atteso a lungo che la politica regionale mettesse a disposizione dei nostri soci gli strumenti necessari per arginare lo stato di crisi che sta dilaniando il mondo agricolo sardo – afferma il presidente della Coldiretti Sassari, Battista Cualbu. Ma nonostante i nostri continui appelli, dalla Giunta e dai palazzi istituzionali non è arrivata alcuna risposta concreta. Per questo mercoledì primo febbraio saremo tutti insieme a Cagliari per protestare contro l’immobilismo della politica e per denunciare i tanti problemi che stanno mettendo in ginocchio i comparti trainanti dell’economia sarda: l’agricoltura e la pastorizia».

venerdì 27 gennaio 2017

Premiare le aziende di Alghero che non utilizzano agrofarmaci pericolosi: la proposta all'Amministrazione dai Comitati di Borgata

Richiediamo all'Amministrazione Comunale di Alghero di essere all'avanguardia nel rispetto dell'ambiente e della salute umana e animale incentivando in tal senso anche le aziende agricole che operano sul proprio territorio. Per questo motivo proponiamo che venga approntato un programma per il disincentivo dall'utilizzo di agrofarmaci ritenuti pericolosi o fortemente indiziati di essere pericolosi per l'uomo e per l'ambiente.

Il programma potrebbe prevedere un elenco di agrofarmaci vietati e aggiornabile di anno in anno, con le rispettive alternative meno impattanti. Tutte le aziende agricole virtuose che aderiscono al progetto si impegnerebbero al non utilizzo di tali sostanze, a fronte di uno sgravio fiscale da definirsi (esempio: cittadinanza attiva). Un organismo di controllo ad hoc, magari in collaborazione con l'Università di Sassari, potrebbe eseguire i controlli a campione per la verifica del rispetto delle prescrizioni. Con l'aiuto dell'Amministrazione Comunale, Laore e l'Università non sarebbe complicato concretizzare quest'idea. L'obiettivo è quello di rendere il più salubre possibile l'ambiente e i prodotti acquistati dall'agro di Alghero, dando un ulteriore valore aggiunto al territorio, a chi vi risiede e a chi vi trascorre il tempo libero. Il tutto a costo zero per le aziende agricole e a vantaggio della collettività.

Giuseppina Congiu – Presidente Comitato di Borgata di Guardia Grande – Corea
Tonina Desogos - Presidente Comitato di Borgata di Maristella
Antonio Zidda - Presidente Comitato di Borgata di Sa Segada – Tanca Farrà

sabato 21 gennaio 2017

Utilizzo dei reflui in agricoltura, il Consorzio di Bonifica allerta le Borgate

In data 18.01.2017 il Consorzio di Bonifica della Nurra ha incontrato i Comitati di Borgata di Maristella, Guardia Grande - Corea e Sa Segada - Tanca Farrà. Sono stati affrontati vari argomenti relativi al sistema irrigazione che viene erogato ai Consorziati dell'agro della Bonifica Storica di Alghero. Il Presidente Gavino Zirattu nella sua relazione ha illustrato l'andamento dei ruoli consortili e del contributo relativo alle manutenzioni dovuto dai soci. L'oculata gestione delle risorse finanziarie operata dai vertici del Consorzio e l’ impegno dell’Amministrazione che, insieme alle Organizzazioni professionali agricole, è riuscita ad ottenere ingenti risorse economiche sotto forma di contributi straordinari, ha portato a rimborsi e ad sensibili abbattimenti dei ruoli applicati ai consorziati con un ritorno, almeno sino alla annualità 2012, ad un livello assai prossimo alla situazione del periodo precedente alla riforma dei Consorzi dell’anno 2008.

Il  Presidente Zirattu e l'ing. Franco Moritto hanno poi evidenziato la situazione attuale di bacini e invasi che al momento, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, contengono limitate scorte a causa della scarsità di precipitazioni del periodo autunnale e invernale in corso e il deficit da colmare per una stagione irrigua regolare risulta essere di 40 Milioni di mc. Se la quota di tali risorse idriche non fosse sufficiente a garantire un'adeguata stagione irrigua, tra le varie misure alternative possibili da attuare si dovrà porre in essere anche il Piano di utilizzo dei reflui in agricoltura.

I rappresentanti dei Comitati di Borgata hanno illustrato i dubbi dei numerosi consorziati sull'utilizzo dei reflui chiedendo che tale utilizzo sia l'ultima ratio da percorrere in caso di siccità e sopratutto che siano garantite le norme di sicurezza e tutela delle coltivazioni e del consumatore finale.
I rappresentanti del Consorzio hanno assicurato che l’utilizzo dei reflui potrà essere accettato solo ed esclusivamente nel pieno rispetto di tutte le norme nazionali e regionali, del Piano di gestione approvato nel 2011 dall’Agenzia del Distretto idrografico della Sardegna e del Protocollo d’Intesa sottoscritto a Giugno 2016, insieme al Consorzio, dalla Regione Sardegna,  dall’Agenzia del Distretto idrografico della Sardegna, da ARPAS, LAORE,  AGRIS, ENAS, dalla Provincia di Sassari, dai Comuni di Alghero, Olmedo, Sassari, da EGAS e da ABBANOA.

I rappresentati dei Comitati di Borgata hanno chiesto ai vertici del Consorzio incontri informativi  da realizzare nelle borgate, cosa che verrà attuata a breve. "Riteniamo che l'incontro di oggi sia stato molto istruttivo e costruttivo per raggiungere quello che è il comune obiettivo di una situazione ottimale per tutti i soggetti coinvolti".

Tonina Desogos, Presidente Comitato Borgata Maristella
Giuseppina Congiu, Presidente Comitato Borgata Guardia Grande - Corea
Nino Paddeu, vice Presidente Comitato Borgata Sa Segada - Tanca Farra’

martedì 17 gennaio 2017

Turismo attivo nelle borgate di Alghero: richieste rastrelliere per biciclette

I Comitati di Borgata di Guardia Grande - Corea, Maristella e Sa Segada – Tanca Farrà hanno richiesto all'Amministrazione Comunale la disponibilità a posizionare rastrelliere per biciclette nei centri di borgata, in prossimità delle spiagge di Porticciolo, Mugoni, Lazzaretto, Bombarde e in diversi altri punti strategici dell'agro.

“Crediamo molto nelle potenzialità del turismo attivo e intendiamo incentivarlo anche attraverso piccoli accorgimenti quali il posizionamento di rastrelliere per biciclette nei punti strategici del territorio. Si tratta di un primo segnale al quale seguirà la segnaletica e la promozione dei percorsi per raggiungere le attrazioni, i servizi, i produttori, le aziende agrituristiche e non solo. L'utilità delle rastrelliere fungerà da stimolo per una mobilità alternativa anche per i residenti dell'agro. L'Assessore con delega alle Borgate Raimondo Cacciotto e la nuova Assessora allo Sviluppo Economico Ornella Piras si sono dimostrati sensibili e favorevoli all'iniziativa. Speriamo di poter avere le rastrelliere entro la fine di questa primavera".


Comitati di Borgata di Guardia Grande - Corea, Maristella e Sa Segada – Tanca Farrà

Post più popolari

Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?