sabato 30 giugno 2018

Domenica si sale al Faro di Capo Caccia - Pettorali esauriti

Copyright Camping Village Torre del Porticciolo
Il cancello della Marina Militare che dal piazzale di Capo Caccia porta al mitico faro sarà per la prima volta nella storia aperto al grande pubblico domenica mattina, 1 luglio 2018, per i soli iscritti alla quarta edizione della "Porto Conte a tappe 2018 - Il faro di Capo Caccia". I numerosissimi partecipanti prenderanno il via da Casa Gioiosa, sede del Parco Naturale Regionale di Porto Conte alle ore 08.15 per quanto riguarda corridori, camminatori e ciclisti. Alle 08,30 è invece prevista la partenza dei nuotatori e dei pagaiatori. Obiettivo finale di tutti è quello di veder avverarsi un sogno: poter varcare finalmente "quel cancello" perennemente chiuso e percorrere la strada panoramica lunga 700 metri che raggiunge il mitico faro bianco, sino a toccarlo.

La nota degli organizzatori:

LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE PER ESAURIMENTO DEI PETTORALI. Il transito all'interno del comprensorio che ospita il faro di Capo Caccia è consentito esclusivamente a chi è in possesso del pettorale di iscrizione all'evento. Al cancello ci saranno persone dello staff atte alla verifica dei pettorali in entrata che saranno contrassegnati uno per uno, sono vietati accessi multipli con unico pettorale. 

NON PRESENTARSI ALL'EVENTO SENZA PETTORALE, non sarà possibile partecipare. Solo coloro che hanno riservato il pettorale entro il 28 giugno potranno ritirarlo ai banchi di iscrizione presentando la mail di conferma.

Dato l'elevato numero di adesioni si consiglia di essere sul posto non oltre le ore 07.15 per consentire le operazioni di parcheggio. Partenza ore 08:15. I parcheggi arrivano sino a 1500 metri dal punto di partenza. Si invitano tutti i partecipanti a limitare il numero di auto presenti scegliendo, dove possibile, di raggiungere Casa Gioiosa insieme ad amici e parenti nella stessa auto. Preferire la moto se disponibile.

ALL'INTERNO DELL'AREA MILITARE CHE OSPITA IL FARO NON E' CONSENTITO USCIRE DAL PERCORSO SEGNALATO. Non è consentito entrare all'interno del faro. La strada che sale al faro è a doppio senso di marcia, tenere la propria destra sia salendo sia scendendo.

LA STRADA PROVINCIALE CHE SALE VERSO CAPO CACCIA E' CHIUSA AL TRAFFICO A PARTIRE DA CASA GIOIOSA SINO ALLE ORE 10.00. Fare comunque attenzione perché potrebbero transitare mezzi di soccorso oppure dell'organizzazione. Dopo le ore 10 il traffico è riaperto normalmente, prestare attenzione!

martedì 26 giugno 2018

Capo Caccia, strada chiusa domenica mattina sino alle ore 10.

Si comunica che la mattina di domenica 1 luglio 2018, sino alle ore 10, sarà interdetta al traffico veicolare la strada Provinciale SP55 a partire da Casa Gioiosa, sede del Parco Naturale Regionale di Porto Conte, sino al piazzale in cima al promontorio di Capo Caccia. Nessun auto o mezzo motorizzato potrà circolare salvo i veicoli di soccorso e quelli autorizzati dall'organizzazione dell'evento in programma denominato "Porto Conte a tappe - Il Faro di Capo Caccia". Il solo accesso a Pischina Salida sarà regolato in un unico senso di marcia. A partire dalle ore 10,00 il traffico sarà riaperto normalmente. 

lunedì 25 giugno 2018

Chiusura dei punti di iscrizione venerdì sera 29 giugno per la Porto Conte a tappe - Faro di Capo Caccia.

Copyright Camping Village Torre del Porticciolo
A partire da venerdì sera, 29 giugno 2018, non sarà più possibile iscriversi presso i punti di iscrizione di Alghero, Sassari e Tramariglio alla Porto Conte a tappe - Il Faro di Capo Caccia del 1 luglio. Invitiamo tutti coloro che avessero deciso di partecipare, a iscriversi entro venerdì sera. Sarà possibile l'iscrizione sul posto la mattina di domenica 1 luglio solo nel caso di pettorali disponibili. La disponibilità sarà comunicata sulla pagina facebook dell'evento. Senza il pettorale non è consentito partecipare alla Porto Conte a tappe e quindi accedere al comprensorio che ospita il Faro di Capo Caccia. Solo coloro che hanno già riservato il proprio pettorale online potranno di sicuro ritirarli il 1 luglio. 

Dato l'elevato numero di partecipanti si richiede la collaborazione di tutti affinché l'evento si possa svolgere serenamente. Per tale motivo è vivamente consigliato:

  • Essere al punto di partenza a Tramariglio non dopo le 07:15. Partenza camminata, corsa e bicicletta ore 08:15. Partenza nuoto e Kayak ore 08:30.
  • Per il parcheggio seguire scrupolosamente le indicazioni dei volontari. I parcheggi possono distare anche 10 minuti a piedi dal punto di partenza. 
  • Non uscire dal percorso segnalato durante l'evento. Non sporgersi dalla strada e non mettersi in situazioni pericolose. 
  • Non è possibile accedere al comprensorio che ospita il faro di Capo Caccia se non a piedi. Qualsiasi mezzo con le ruote dovrà essere lasciato al piazzale sotto il faro. Portarsi lucchetti, l'organizzazione non risponde di danni o furti.
Si ricorda inoltre che la strada provinciale per Capo Caccia sarà chiusa ai veicoli a motore (escluso biciclette elettriche) sino alle ore 10.00. Tuttavia, anche prima di tale orario, è necessario rimanere sulla propria corsia di marcia e porre attenzione a eventuali mezzi di soccorso o veicoli dell'organizzazione che dovessero transitare. 

sabato 23 giugno 2018

ASD Catalana Baseball e Softball Alghero: tutti al Faro di Capo Caccia


In occasione della Porto Conte a tappe 2018 – Il Faro di Capo Caccia, che prenderà il via domenica 1 luglio alle ore 08.15 da Casa Gioiosa, l'ASD Catalana Baseball e Softball Alghero ha deliberato di dare seguito alla richiesta del Comitato di Borgata di Sa Segada – Tanca Farrà, organizzatore dell'iniziativa, per un contributo in termini di presenza a supporto per la sicurezza dei partecipanti. Il Presidente del Comitato di Sa Segada – Tanca Farrà, Antonio Zidda, ha dichiarato: “Sono attesi moltissimi partecipanti e, per l'ottimale riuscita della manifestazione, è necessario un gran numero di collaboratori. L'ASD Catalana Baseball e Softball Alghero ha colto di buon grado il nostro appello e saranno con noi sul percorso. Li ringrazio in anticipo per questo e invito altre associazioni a farsi avanti se desiderano contribuire attivamente per questo evento storico che è l'apertura per una mattina del comprensorio del faro di Capo Caccia”. Info: visitportoconte@gmail.com  sito web: www.visitportoconte.it 

giovedì 21 giugno 2018

Sa Segada - Tanca Farrà: incontro con l'Amministrazione Comunale

Su richiesta del Comitato di Borgata Sa Segada - Tanca Farrà si è svolto ieri un incontro in borgata al quale hanno partecipato l'assessore all'urbanistica con delega all'agro ing. Alessandro Balzani, l'assessore all'ambiente Raniero Selva, l'assessora allo sviluppo economico Ornella Piras e il consigliere comunale Mimmo Pirisi. I temi trattati sono stati diversi per una riunione cordiale e partecipata. Si è posto l'accento sul servizio di igiene urbana (con il nuovo appalto in fase di completamento) dove sono state evidenziate le criticità anche nella parte interessata alle borgate di Sa Segada e Tanca Farrà. Si sono chiesti più controlli e più passaggi di carico oltre al completamento dell'isola ecologica  anche nelle due borgate. Nel caso degli ingombranti si è richiesto l'utilizzo dello scarrabile almeno una volta alla settimana. Tutte soluzioni che hanno trovato l'impegno dell'assessore Selva. 

Per quanto riguarda i temi urbanistici è stato fatto il punto sul Piano di Bonifica e sulla strada che dovrà collegare la 4 corsie all'aeroporto prevedendo un nuovo tracciato, sicuramente meno impattante con le zone interessate (siamo all'approvazione definitiva del progetto esecutivo  e andrà entro l'anno in gara).

Si è inoltre discusso del passaggio a breve dei beni demaniali e delle strade dell'Agro (130 km) al Comune allo scopo di porre termine all'ambiguità sulle responsabilità riguardo la manutenzione. Sono state evidenziate altre richieste per le borgate  che verranno inserite nei prossimi lavori e finanziamenti. 

Infine, con l'assessora Ornella Piras, sono stati trattati temi importati sullo sviluppo del territorio e sulle iniziative da perseguire e di quelle in essere come la Porto Conte a tappe del 1 luglio dove le borgate di Sa segada - Tanca Farrà e Maristella hanno dato la loro disponibilità per l'ottimale riuscita dell'evento. Un accenno è stato posto al cantiere Mondo Rurale e alle iniziative a km Zero tra produttori e consumatori finali... Scuole, ospedali ristoratori. Attenzione anche alla valorizzazione e completamento della filiera su molte eccellenze della Nurra come pane, fragole, olio etc dove l'Amministrazione insieme agli altri enti come il Parco, Laore etc stanno lavorando. Ci si è dati appuntamento nuovamente prima dell'inizio della pausa estiva.

lunedì 18 giugno 2018

Tutti pazzi per il Faro di Capo Caccia: boom di iscrizioni all'evento del 1 luglio

Copyright Campeggio Villaggio Torre del Porticciolo
Il fascino del Faro di Capo Caccia si sta rivelando irresistibile per camminatori, corridori, ciclisti, nuotatori e kayakisti di tutta la Sardegna che già in centinaia si sono presentati presso i punti di iscrizione di Alghero e Sassari nel primo week end di apertura delle adesioni alla Porto Conte a tappe 2018. Il comprensorio militare che ospita il Faro sarà infatti visitabile sino in vetta in occasione dell'evento del 1 luglio che prenderà il via alle 08:15 da Casa Gioiosa, sede del Parco Naturale Regionale di Porto Conte. Un'apertura al grande pubblico, quella dell'area militare, che rappresenta una prima assoluta e che consentirà, ai soli partecipanti all'evento, di percorrere l'inedita strada lunga 700 metri che porta sino al mitico guardiano di Capo Caccia il quale, finalmente, potrà essere ammirato da vicino dagli appassionati di sport, escursionisti e famiglie. Tutte le info sull'evento si trovano sul sito web ufficiale: www.visitportoconte.it   e per le iscrizioni qui.

Partenza: da Casa Gioiosa ore 08:15 per camminatori, corridori e ciclisti. Km da percorrere: 8,9. 

Partenza: per nuotatori e Kayakisti dalla spiaggia del Tramariglio ore 08.30. Km da percorrere via mare: 2,8 sino a Cala Dragunara. Poi a piedi sino al Faro (2km) e ritorno.

Il coordinatore della manifestazione, Davide Maffei non è sorpreso: "Sono pochissimi coloro che hanno avuto la fortuna di vedere il Faro di Capo Caccia da vicino, generalmente si tratta degli addetti ai lavori. Questo Faro è uno dei simboli di Alghero e della Sardegna e avere oggi la possibilità di raggiungerlo e toccarlo, anche solo per una mattinata, è per tutti motivo di grande entusiasmo e sta richiamando persone davvero da tutta l'isola. Il futuro del Faro di Capo Caccia è incerto e questa potrebbe essere l'unica occasione per vederlo da vicino. Siamo felici di poter offrirla a tutti i partecipanti alla Porto Conte a tappe 2018 grazie alla Marina Militare che ci straordinariamente concesso l'accesso per la sola mattinata di domenica 1 luglio".

giovedì 14 giugno 2018

Vuoi raggiungere il Faro di Capo Caccia? Sarà possibile solo la mattina di domenica 1 luglio


© Campeggio Villaggio Torre del Porticciolo
Uno dei simboli di Alghero e del nord Sardegna si svela al grande pubblico per la prima volta nella storia: solo la mattina di domenica 1 luglio sarà infatti possibile oltrepassare il cancello della Marina Militare e raggiungere la punta estrema del promontorio di Capo Caccia da dove il mitico Faro si staglia a strapiombo sul mare. Oltre 700 metri di strada separano il piazzale della discesa alle Grotte di Nettuno dal Faro. 700 metri di panorami inediti, straordinari da dove, in vetta, domina il mitico Faro bianco. Il Faro di Capo Caccia sarà raggiungibile solo per adulti, bambini e animali che prenderanno parte alla quarta edizione dell'evento denominato “Porto Conte a tappe - Il Faro di Capo Caccia”, manifestazione ludico sportiva non competitiva alla scoperta delle meraviglie del Parco Naturale Regionale di Porto Conte.

Tutti coloro che amano camminare, correre, pedalare, nuotare o pagaiare avranno l'opportunità di iscriversi alla Porto Conte a tappe 2018 - Il Faro di Capo Caccia a partire dal 15 giugno presso i punti di iscrizione di Alghero e Sassari. Il ritrovo è previsto la mattina di domenica 1 luglio presso Casa Gioiosa, sede del Parco Naturale Regionale di Porto Conte mentre la partenza dei partecipanti  "su terra" sarà alle ore 08,15 per un percorso che, tra andata e ritorno misura poco meno di 9 chilometri. Per l'occasione la strada provinciale che sale verso Capo Caccia sarà chiusa al traffico sino alle ore 10.00, consentendo in questo modo ai partecipanti di godersi il promontorio in assoluta tranquillità.





I nuotatori e i kayakisti potranno anch'essi prendere parte all'evento via mare: la loro partenza è prevista dalla spiaggia del Tramariglio alle ore 8.30 con arrivo a Cala Dragunara dopo circa 2,8 chilometri da dove poi si potrà proseguire a piedi sino al Faro camminando per altri 2 chilometri panoramici.

Al rientro Casa Gioiosa attenderà i partecipanti offrendo la possibilità di pranzare in compagnia con menù fisso da 10 Euro, visitare la sede del Parco, le mostre e i laboratori e fare escursioni inedite all'interno dell'area protetta.

L'occasione unica di vedere il Faro con la strada chiusa al traffico ha convinto alla partnership tutte le associazioni sportive algheresi come Alghero Marathon, Alghero Bike, Green Alghero e Kayak Avventura. L'evento è organizzato in collaborazione con il Comitato di Borgata di Sa Segada - Tanca Farrà, Maristella e molti aiutanti da tutto l'agro di Alghero. Fondamentale anche il supporto del Parco Naturale Regionale di Porto Conte, il Comune di Alghero e Fondazione Alghero.

Apertura iscrizioni il 15 giugno. Ai primi 300 iscritti adulti sarà consegnato un bel tagliere in legno che supera il valore della quota di iscrizione. Quota di iscrizione: adulti Euro 10, ragazzi dai 12 ai 18 anni Euro 5, bambini sotto i 12 anni gratuito. 

I punti di iscrizione a partire dal 15 giugno sono:

  • Alghero - La Corallina, Via Roma 81 - orario tutti i giorni 10/21 Mappa
  • Alghero - Emporio del Parco di Porto Conte – Casa Gioiosa - orario 10/17 escluso lunedì - Mappa
  • Sassari - Emporio della Bellezza, via Pietro Micca 62A, Sassari – orario 08.30/13 -16.30/20, sabato aperto solo la mattina - Mappa
Tutte le info su www.visitportoconte.it o via mail a: visitportoconte@gmail.com

Invita i tuoi amici all'evento su facebook qui.




Riproduzione riservata 

Maristella, Amministrazione Comunale a rapporto sui rifiuti: ok dagli abitanti

Maristella - Alghero
Giovedì 14 giugno a Maristella si è svolto un incontro organizzato dal Comitato di Borgata con argomento il servizio raccolta rifiuti. Presenti l’assessore all’ambiente Raniero Selva, l’assessore all’Edilizia Alessandro Balzani, il dirigente Ciclat Antonello Serra e il Consigliere Comunale Mimmo Pirisi. Dirigente e Amministratori hanno risposto alle domande dei numerosi abitanti presenti. Ciclat, ovvero il Direttore dott. Antonello Serra, ha chiesto scusa agli abitanti di Maristella per i disguidi derivanti dallo spostamento, avvenuto senza nessuna informazione all’utenza, dei cassonetti stradali che da domani verranno riposizionati lungo le vie della borgata integrati con i contenitori per carta e plastica che non verrà più prelevata porta a porta ma dai cassonetti stradali specifici. Cassonetti che saranno dotati di pedale sopratutto per quanto riguarda la raccolta dell’umido. Sempre per l’umido, onde evitare il ribaltamento dei contenitori da parte dei cinghiali, si è chiesta la sostituzione dei contenitori piccoli con altri più grandi.

Le autorizzazioni per l’isola ecologica sono a buon punto e a fine mese si inizia la preparazione. Una volta istituita l’isola ecologica sarà chiesta la riduzione tariffaria prevista dalla mancanza del servizio porta a porta. Nei casi, adeguatamente documentati, di persone anziane sole e con disabilità si potrà richiedere il ritiro dei rifiuti a domicilio come avviene già ad Alghero città. Una volta che l’isola andrà a regime sarà possibile misurare la percentuale di differenziata raggiunta dagli abitanti di Maristella e chiedere gli sgravi tariffari previsti per legge.

In conclusione gli abitanti di Maristella, con grande senso di responsabilità, collaborano a fianco dell’Amministrazione per raggiungere tutti gli obiettivi volti a migliorare la qualità della vita e il decoro della borgata stessa.
“Nessuno più degli noi abitanti, ha a cuore decoro e immagine della  Borgata e per questo siamo disposti, come sempre, ad impegnarci in prima persona ma l’obiettivo è raggiungibile solo se amministrazione e Ciclat mantengono gli impegni presi ieri di fronte agli abitanti di Maristella” conclude Tonina Desogos.


venerdì 1 giugno 2018

Maristella a rischio beffa, Selva non risponde

Gli abitanti della Borgata di Maristella, oggi 1 giugno 2018, non si sa per quale arcano motivo sono stati privati dei cassonetti stradali presenti in tutte le vie della borgata. Naturalmente chi di solito abbonda con paroloni come condivisione, bene comune, senso civico, educazione, si è dimenticato di informare e condividere questa nuova "genialata" che otterrà un unico risultato: creare una nuova discarica proprio al centro della borgata, nelle vicinanze di due attività commerciali anche di ristorazione. 

Se mettere in fila numerosi cassonetti stradali, senza recinzione e vigilanza, per l’Assessore Selva rappresenta la realizzazione della tanto attesa oasi ecologica allora non ci siamo proprio. Ho cercato personalmente l'Assessore per avere rassicurazioni a riguardo ma non ha risposto. Se tutto è come sembra, rappresenterebbe solo l'ennesimo certificare il fallimento totale di un servizio che invece dovrebbe garantire igiene e decoro, ancor più in un territorio interamente circondato dal Parco Naturale di Porto Conte.
Con fermezza richiediamo la realizzazione dell'oasi ecologica così come previsto nel capitolato e promessa entro l'estate. Non vediamo perché la stragrande maggioranza degli abitanti di Maristella da oggi, a ragione ancora più esasperati, debbano fare quasi un chilometro per depositare i rifiuti in quella che sarà la prossima discarica a cielo aperto, sebbene gli stessi abitanti paghino il 100% della Tari al pari degli abitanti di Alghero, dove la spazzatura viene ritirata porta a porta. Spero per l'Assessore Selva che non stia tentando di far passare dei cassonetti in fila per oasi ecologica, sarebbe una beffa tale che ci vedrebbe costretti a percorrere qualsiasi via legale per difendere i diritti degli abitanti di Maristella.

Tonina Desogos - Presidente del Comitato di Borgata di Maristella

Post più popolari

Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?