Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?

lunedì 26 febbraio 2018

Erriu e Bruno a Guardia Grande il 28 febbraio

Il 28 febbraio alle ore 18 presso il Salone di Guardia Grande saranno presenti l'Assessore agli Enti Locali Cristiano Erriu e il Sindaco di Alghero Mario Bruno per fare il punto sulla situazione sul Piano di Conservazione e Valorizzazione della Bonifica di Alghero, oramai in itinere da anni.

L'auspicio del territorio è che non si presentino a mani vuote. Le criticità della zona non riguardano certo solo il Piano della Bonifica che ne rappresenta un piccolo tassello.

Dall'Assessore Erriu si attendono risposte relativamente agli immobili pubblici di proprietà regionale presenti nelle borgate. La speranza è che giunga a Guardia Grande con delle novità concrete in merito. Il Sindaco Bruno invece avrà l'occasione per fare il punto della situazione per esempio sullo stato del denaro derivante dalla tassa di soggiorno da investire in agro o sui gravi ritardi nella realizzazione delle tanto attese isole ecologiche.

martedì 20 febbraio 2018

Guardia Grande, rinnovo del Comitato di Borgata

Giuseppina Congiu, presidente del Comitato di Borgata di Guardia Grande - Corea, comunica che entro fine aprile si terranno le elezioni per il rinnovo dell’organo rappresentativo della Borgata.

Sono già trascorsi 3 anni dalle elezioni del Comitato e siamo stati impegnati su molti fronti per cercare di far sentire la nostra voce presso l'Amministrazione Comunale di Alghero. La nostra opera di sensibilizzazione ci ha visti protagonisti di centinaia di articoli e video, spesso ripresi dalle testate regionali compresi il TG3, Videolina, La Nuova Sardegna e l'Unione Sarda. Senza pericolo di smentita, la nostra borgata non è mai stata nella sua storia al centro dell’attenzione mediatica come in questi anni. Sappiamo tutti come Guardia Grande e Corea abbiano sofferto un lunghissimo, ingiusto e ingiustificato periodo di disinteresse da parte della politica locale, miope di fronte alle enormi potenzialità agri-turistiche di un territorio che potrebbe contribuire al bilancio comunale molto di più rispetto a quanto fa ora se solo ricevesse un minimo di attenzione.

Con gli altri comitati di borgata siamo partiti da punti fondamentali come il rilancio dell’economia locale attraverso il Piano di Conservazione e Valorizzazione della Bonifica il cui iter è quasi al termine. Ci siamo recati a Cagliari molte volte presso gli uffici della Regione, incontrando direttamente l’Assessore Regionale agli Enti Locali per perorare le nostre cause. Abbiamo partecipato a bandi regionali per il recupero della ex scuola e del campo sportivo della borgata, ne attendiamo un altro di prossima uscita per la ristrutturazione della chiesa che cade a pezzi. Stiamo lottando affinché l’Amministrazione investa nella borgata almeno il denaro derivante dagli introiti della tassa di soggiorno che pagano i turisti che soggiornano presso le nostre strutture ricettive. Abbiamo lavorato anche sul fronte eventi realizzando con successo una tappa delle gare podistiche denominate "Porto Conte a tappe" con partenza e arrivo proprio dal centro della nostra borgata.  

I fronti aperti sono moltissimi e ne abbiamo citati solo alcuni. Arriviamo da oltre 40 anni di incuria che purtroppo non possono essere cancellati in poco tempo, molti consiglieri comunali non sapevano e non sanno tutt'ora nemmeno dove si trovi la nostra borgata. Il percorso è ancora lungo e tortuoso e i risultati arriveranno solo uniti e  perseverando nelle battaglie intraprese, perseguendo come unico obiettivo l’interesse per il nostro territorio. Presto saranno rese note le date delle prossime elezioni alle quali chiediamo di candidarsi e partecipare al maggior numero di persone possibili.

Giuseppina Congiu - Presidente del Comitato di Borgata di Guardia Grande - Corea

lunedì 12 febbraio 2018

Abbattimento dei daini a Porto Conte: sì dalle Borgate

Parere favorevole da parte del Comitato Regionale Faunistico sulla possibilità di abbattimento dei daini in eccesso richiesta dal Parco Naturale Regionale di Porto Conte. Polemiche da parte degli ambientalisti, contrari all'abbattimento dell'animale, al quale rispondono via social Tonina Desogos, presidente del Comitato di Borgata di Maristella e il Consigliere Comunale Mimmo Pirisi.

---------------------------
Tonina Desogos: "Gli ambientalisti, nel caso specifico, dimostrano, ancora una volta, la lontananza dalla realtà che è costretto ad affrontare giornalmente chi deve confrontarsi con i danni causati da daini, cinghiali, cornacchie e altra fauna selvatica. Le produzioni agricole e la sicurezza delle persone dovrebbero sempre, essere la priorità. Daini, come qualcuno ben dice, saltano anche recinzioni alte due metri, pertanto l’agricoltura quale accorgimento può porre in essere per difendere le coltivazioni?? Prediligono le gemme, quale produzione può salvarsi da simile flagello? Te li trovi in un attimo di fronte all’auto, senza via di scampo. Altrettanto dicasi dei cinghiali che oltre a danneggiare le produzioni, essere fonte costante di pericolo per animali, cose e persone, ultimamente sono un giornaliero problema per in contenitori dei rifiuti in cui fanno razzie. Quindi si continuano a perpetuare errori in nome di un ambientalismo sfrenato: 
1-introduzione fauna non autoctona.
2-abbattimento selettivo blando facilmente vanificato dalla riproduzione naturale delle varie specie selvatiche.
Pertanto non serve spostare in altro luogo la fauna in quanto si sposterebbero solo i disaggi da essa derivanti.Occorrono invece azioni definitive per ristabilire il giusto rapporto di presenza della fauna che il territorio può sopportare. Perché è una mera illusione, quella degli ambientalisti, e di chi pensa che lasciando crescere senza controllo la fauna selvatica di protegga e si faccia bene all’ambiente. Chiedetevi dove sono finite specie come lepri, conigli selvatici, pernici, chiocciole ecc., dove sono finite varietà arboree tipiche delle nostre zone, e vi sarete risposti da soli".
---------------
Sulla stessa linea Mimmo Pirisi: "Si critica la decisione di contenere l'enorme numero di daini proponendo il trasferimento degli esuberi in altri parchi....siiii come è stato fatto nel caso del Parco di Porto conte .....non bastano i problemi creati nel territorio ne vogliamo creare anche in altre parte dell'Isola......"

sabato 10 febbraio 2018

Domani il tradizionale Carnevale delle Borgate, inizio sfilata alle ore 14.00

Come ogni anno ritorna domenica 11 febbraio il Carnevale delle Borgate di Alghero, tradizionale appuntamento goliardico organizzato dall'Associazione Socio Culturale Sportiva di Guardia Grande. 
L'inizio della sfilata è alle ore 14,00 con partenza dal bivio di Porto Ferro, Strada provinciale 55 Bis e direzione il centro della Borgata di Guardia Grande, con arrivo previsto verso le ore 17,00. Ad allietare la giornata quattro gruppi: Sos Corrajos Paulilatino, Is Arestes E S'Urtzu Pretistu, l'Orchestra Itinerante Funky Jazz - Orchestra di Berchidda e DJ Matteo & William.

Post più popolari