mercoledì 24 febbraio 2021

Immobili nelle borgate, interrogazione dell'opposizione

Di seguito l'interrogazione per la quale i firmatari consiglieri di opposizione nel consiglio comunale di Alghero attendono risposta, atta a far luce sulla situazione reale degli immobili comunali siti all''interno delle borgate:

Vista la nota della Regione Autonoma della Sardegna, Direzione Generale enti locali e finanze, prot. n. 11186 del 05.02.2019, con la quale il Direttore del Servizio Demanio e Patrimonio ed autonomie locali di Sassari, comunica che con deliberazioni n° 26/26 del 30.05.2017 e n° 59/23 del 04.12.2018, la Giunta Regionale ha autorizzato l’alienazione al prezzo simbolico di un euro dei beni ubicati nelle borgate del Comune di Alghero;

Vista la Deliberazione del Consiglio Comunale n°19 del 08.03.2019 dichiarata immediatamente eseguibile con la quale si acquisisce a prezzo simbolico di un euro gli immobili allegati alla delibera citata;

I Sottoscrittori della presente interrogano il Sindaco e l’Assessore al Demanio e Patrimonio del Comune di Alghero.

Se l’Assessorato competente tramite gli uffici preposti ha ottemperato a formalizzare il passaggio dei beni demaniali citati in premessa dalla Regione Sardegna al Comune di Alghero cosi come deliberato dal Consiglio Comunale nel 08.03. 2019.

Inoltre si chiede se si sta predisponendo un piano di intervento straordinario per la riqualificazione ,ristrutturazione e rilancio degli immobili oggetto di passaggio di proprietà” Addii 24.02.2021


Beniamino Pirisi

F. to Raimondo Cacciotto

F. to Ornella Piras

F. to Valdo Di Nolfo

F. to Gabriella Esposito

F. to Pietro Sartore

F. to Mario Bruno

martedì 23 febbraio 2021

Supercazzola di Forza Italia, UDC, PSD'Az e Misto, borgate prese in giro (di nuovo)

Con sgomento leggiamo la nota di parte del centro destra algherese che, riguardo gli immobili regionali all'interno delle borgate, ha dispensato quella che risulta una vera e propria supercazzola. E' stato infatti tirato in ballo l'assessore regionale Quirico Sanna in una vicenda che sarebbe già chiusa da anni se solo il segretario comunale del Comune di Alghero avesse perfezionato il trasferimento dei beni dalla Regione al Comune. Ora bisogna capire a chi fosse indirizzata la supercazzola a firma di Nunzio Camerada – Forza Italia, Nina Ansini – UDC, Monica Pulina e Giovanni Monti – Gruppo Misto, Giuliano Tavera – PSD’Az. Sono certa che, in buona fede, qualcuno di loro abbia prestato il fianco a questa maldestra uscita bevendosi egli stesso la supercazzola suggeritagli. Ma non è così. Parlate con l'assessore al demanio del Comune per capire come stanno realmente le cose. Ancora meglio, perché carta canta, leggetevi e pubblicate la delibera del consiglio comunale fatta a suo tempo. Cercate inoltre di capire chi abbia tirato in ballo l'assessore Quirico Sanna, per stanare chi vi ha messo in bocca le fesserie sulle quali avete apposto il vostro nome con leggerezza. Soprattutto, ora, pretendete di chiudere immediatamente un iter per il quale sono sufficienti pochi minuti, senza scomodare nessuno.

Tonina Desogos - Presidente Comitato di Borgata di Maristella

lunedì 22 febbraio 2021

Porto Conte fa parte del Comune di Alghero?

Gli immobili regionali siti all'interno delle borgate di Alghero sono attualmente di proprietà regionale in quanto gli uffici preposti a Sant'Anna, dal 2018, non hanno ancora trovato il tempo di regolarizzarne il passaggio al Comune deliberato dall'Amministrazione Bruno. I tecnici non hanno trovato il tempo oppure non c'è la volontà politica di adempiere visto che sono trascorsi quasi 3 anni? Di oggi, inoltre, le dichiarazioni degli esponenti politici di Centrodestra Nunzio Camerada – Forza Italia, Nina Ansini – UDC, Monica Pulina e Giovanni Monti - Gruppo Misto, e Giuliano Tavera – PSD’Az che vorrebbero un piano di rilancio per gli immobili comunali e propongono un elenco di beni da valorizzare che comprende l’Ex Caserma dei Carabinieri e Piazza Pino Piras, il Caval Marì, il Colle del Trò, i locali dell’ex Circolo Marinai, la ex Capitaneria di Porto. Eccoci punto e a capo. Si sono scordati, come al solito, degli immobili siti nelle borgate e che avrebbero un enorme potenziale, sviscerato in progetti di recupero già esistenti. Bello il promontorio di Porto Conte visto dai bastioni ma gli abitanti sono come al solito sviliti da una politica algherese miope, discriminatoria e che mira all'integrazione solo a parole. Eppure Porto Conte contribuisce in modo determinante all'immagine di Alghero e alle sue casse comunali (Grotte di Nettuno, tassa di soggiorno ecc). Venite a fare un giro nelle borgate e verificate da soli lo stato di degrado e abbandono che vi regna. Finirà mai questa vergogna?

Tonina Desogos - Presidente del Comitato di Borgata di Maristella

Post più popolari