giovedì 12 aprile 2018

Mimmo Pirisi: buoni propositi disattesi, delusione in agro

L'ingresso di Mimmo Pirisi all'interno della maggioranza guidata da Mario Bruno si sta rivelando un enorme delusione per i residenti in agro di Alghero: colui che avrebbe dovuto quantomeno mitigare le discriminazioni rispetto alla città vissute dalla Bonifica storica algherese relativamente a molteplici aspetti della vita di tutti i giorni, non sta riuscendo a mettere a segno nessuno dei propositi dichiarati. A partire dal Piano di Conservazione e Valorizzazione della Bonifica, il cui iter avrebbe dovuto essere concluso entro la fine del 2017 ma che invece è arenato chissà dove, senza tempi certi di alcun tipo. Anche relativamente agli oltre 2 milioni di euro versati dall'introduzione della tassa di soggiorno dalle strutture ricettive dell'area di Porto Conte nelle casse del Comune non si hanno più notizie. Una quota della tassa avrebbe infatti dovuto essere spesa per interventi laddove il balzello viene applicato eppure, nell'agro, ci si prepara all'ennesima estate di abbandono e figuracce internazionali: niente isole ecologiche, stato vergognoso di degrado delle borgate, segnaletica stradale disastrosa e così via. Nel frattempo però sono iniziate le riunioni, i tavoli di lavoro per discutere e ridiscutere ciò che avrebbe solo bisogno di azione e zero parole. Anche riguardo la Sagra della Fragola, indiscussa punta di diamante degli eventi in agro pare esserci qualche problema: insomma, Mimmo Pirisi ha salvato l'Amministrazione Bruno, è ufficialmente in maggioranza ma i buoni propositi sono rimasti tali, anche quelli che necessiterebbero di mezz'ora per concretizzarsi.

Gianna Anziosa - Comitato di Borgata di Maristella

Post più popolari

Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?