mercoledì 16 maggio 2018

Pais e Camerada ancora contro i cittadini dell'agro ma il Piano per le borgate va avanti


Michele Pais e Nunzio Camerada show ieri sera in consiglio comunale: i due rappresentanti del centro destra non hanno smentito la consueta avversione dei loro partiti riguardo a qualsiasi intervento che possa valorizzare l'agro di Alghero. Dopo dieci anni di governo della città che ha visto il completo e vergognoso disinteresse da parte dell'amministrazione Tedde verso le borgate, prosegue dunque l'accanimento da parte di questa compagine anche dai banchi dell'opposizione: la spasmodica ricerca di cavilli burocratici utili a bloccare l'iter del Piano di Conservazione e Valorizzazione della Bonifica ne è solo l'ultima riprova. Auspichiamo che i partiti dei due neo paladini dell'agro al contrario, sicari politici della situazione disastrosa in cui versano oggi le borgate, si presentino alle prossime elezioni con grandi scuse e progetti concreti di riqualificazione, quelli che hanno mancato di realizzare in passato e dove il PPR nulla ha a che vedere. Certo, i presupposti non ci sono visto che solo poche ore fa il consigliere Pais ha ribadito sui social di non conoscere nemmeno l'ABC del territorio, asserendo erroneamente che Santa Maria la Palma si trova in pieno Parco di Porto Conte. Siamo per questo disponibili a condurre per i consiglieri un serio educational tour in borgata che possa far conoscere loro la zona e le problematiche che la investono, così da evitare future pessime figure che minerebbero ulteriormente la loro già compromessa credibilità.

Il resoconto del Consiglio Comunale di ieri ha visto in sostanza l'accoglimento da parte dell'Amministrazione, che ringraziamo vivamente insieme ai consiglieri del PD Mimmo Pirisi, Enrico Daga unitamente all'Assessore all'Urbanistica Alessandro Balzani, della quasi totalità delle osservazioni al Piano presentate dai cittadini, con buona pace degli avversari dell'agro che hanno invece abbandonato l'aula, dimostrando per l'ennesima volta che le borgate sono per loro l'ultimo dei pensieri. Quando i meri calcoli elettorali prendono il sopravvento rispetto alle esigenze delle famiglie si assiste veramente al peggior lato dell'animo umano ed è davvero triste notare come ci si possa accanire ancora, ancora e ancora proprio su chi ha già subito le peggiori discriminazioni.

Antonio Zidda - Comitato di Borgata di Sa Segada - Tanca Farrà

Post più popolari

Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?