Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?

lunedì 28 novembre 2016

Fumata bianca per il PSR. Nera per l'agro di Alghero

Dopo mesi di estenuanti ritardi si è finalmente dato avvio al PSR 2014/2020. "Finalmente" per tutti ma non per Alghero. La nostra città, nonostante la frettolose rassicurazioni dello scorso marzo ("non perderemo neppure un euro del PSR", dicevano) è ancora ferma al palo con il piano di Valorizzazione delle aree di bonifica (o meglio con i suoi documenti preliminari) al vaglio delle autorità competenti. 

Da oggi tutte le aziende agricole sarde (eccettuate le algheresi) potranno inoltrare (e già in 300 nella sola nottata di oggi l'hanno fatto!) i progetti di miglioramento fondiario a valere sulla misura 4.1, la più interessante dal punto di vista finanziario. Seguiranno la 4.2 e la 6.1.

Ho scelto l'immagine della clessidra, ma per Alghero non si tratterà di granelli di sabbia, bensì di euro, milioni di euro, a cui potrà dire sconsolatamente "addio".

Opinione di Ferdinando Manconi - Agronomo algherese

Post più popolari