Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?

mercoledì 1 febbraio 2017

Via libera dai dirigenti comunali: i proventi della tassa di soggiorno anche alle Borgate

Parere favorevole di regolarità tecnica e contabile per la richiesta di redistribuzione equa dei proventi della tassa di soggiorno di Alghero su tutto il territorio comunale. Giunge dagli uffici 4° settore Economico Finanziario e dal 1° settore Pianificazione Sviluppo Economico il via libera al ritocco del regolamento per l'istituzione dell'imposta di soggiorno che presto approderà in Consiglio Comunale per la votazione.

La modifica ha lo scopo di spalmare sistematicamente anche nelle zone periferiche di Alghero i proventi della tassa di soggiorno. La proposta recita: “Almeno il 20% del gettito dovrà finanziare gli interventi nelle borgate della Bonifica Storica Algherese. Un altro 10% sarà destinato agli interventi nei quartieri del margine urbano cittadino”.

Come Comitati di Borgata di Guardia Grande – Corea, Maristella e Sa Segada – Tanca Farrà ringraziamo gli attivisti e i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Roberto Ferrara e Graziano Porcu, per la disponibilità nel tradurre in azione politica il grido di dolore proveniente dalle Borgate. Rappresentiamo il 50% del territorio comunale e da oltre Fertilia giunge nelle casse del Comune ben oltre il 20% del gettito derivante dalla tassa di soggiorno. Crediamo che nessuno di buon senso possa essere contrario alla ripartizione equa dell'imposta e per questo ci aspettiamo il voto favorevole unanime in Consiglio Comunale. Diversi esponenti di maggioranza e opposizione hanno già espresso informalmente il loro parere positivo a riguardo quindi siamo fiduciosi. E' questo il momento per dimostrare concretamente di tenere davvero alla rinascita dell'agro di Alghero.

Comitati di Borgata di Guardia Grande – Corea, Maristella e Sa Segada – Tanca Farrà

Post più popolari