Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?

giovedì 23 febbraio 2017

Nomi delle vie nelle borgate, è la volta buona

Questa mattina l'Assessore con delega alle borgate Raimondo Cacciotto ha comunicato al Comitato di Borgata di Guardia Grande  - Corea che entro pochi giorni sarà attivata un'operazione di riordino della toponomastica nelle strade vicinali dell’agro di Alghero. Si parte con il posizionamento di tutte le targhe nella borgata di Guardia Grande, la quasi totalità a Santa Maria La Palma e a Sa Segada. Con un successivo appalto previsto per i prossimi mesi verrà ultimata anche la restante parte di installazioni. Oltre alla denominazione dell’agro, i lavori affidati dall’Ufficio Toponomastica del Comune guidato dall’Assessore Raimondo Cacciotto riguardano anche il posizionamento di oltre 1.000 numeri civici in città, in adeguamento alle normativa che definisce le regole di standardizzazione e di registrazione dei toponimi e delle numerazioni. 

«Si chiude una prima parte del nutrito programma concordato con la commissione toponomastica condotta dal Presidente del Consiglio Matteo Tedde – spiega Raimondo Cacciotto – un lavoro importante che sta portando a definizione il quadro di denominazioni alle vie della città e a quelle dell’agro che ne sono ancora sprovviste». Sono circa 50 i nuovi cartelli che tra qualche giorno compariranno nelle borgate. Nella gran parte dei casi si tratta di aree di circolazione con denominazione storicamente riconosciuta, ma mai oggetto di formalizzazione.

La Presidente del Comitato di Borgata, Giuseppina Congiu è soddisfatta: "Ci siamo sincerati con l'Assessore Cacciotto che anche i nomi delle vie posizionati erroneamente saranno sostituiti. Attediamo fiduciosi. Abbiamo inoltre ricordato all'Assessore che ci farebbe piacere avere qualche rastrelliera per biciclette nelle borgate e sulle spiagge: speriamo in un lieto fine anche riguardo questa richiesta".

Post più popolari