Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?

giovedì 13 ottobre 2016

Scuolabus, cinque genitori dai Carabinieri

Una delegazione di cinque genitori si è recata martedì presso il Comando dei Carabinieri di Santa Maria la Palma per capire le possibili azioni da intraprendere relativamente al disservizio che lo scuolabus sta fornendo da quando l'appalto è stato vinto da un'altra ditta. Non sono evidentemente servite le rassicurazioni fornite in Consiglio Comunale settimana scorsa: il servizio porta a porta è ancora un miraggio, diversi bambini continuano ad essere prelevati lontano dalle abitazioni e altri non hanno iniziato a prendere il mezzo poiché non ci sono state novità sulla questione sopralluogo del funzionario della motorizzazione (che peraltro non verrà mai perché, a quanto dicono i Vigili e i Carabinieri stessi, i sopralluoghi sono di competenza dell'ANAS). I genitori sono scoraggiati e non credono ci sarà alcun sopralluogo. A loro dire al nuovo appaltatore non interessa la funzionalità dello scuolabus così com'è sempre stato, quando cioè soddisfaceva le esigenze di tutte le famiglie dell'agro. 

I Carabinieri hanno valutato la questione e si sono impegnati per un intervento allo scopo di fare chiarezza. I genitori sperano che il servizio porta a porta possa essere ripristinato al più presto e invitano la politica a usare rapidamente tutti gli strumenti disponibili affinché possa terminare l'attuale stato di forte disagio.

Post più popolari