Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?

giovedì 4 agosto 2016

Guardia Grande, lettera di una turista indignata per la spazzatura

Gentili Signori,

siamo turisti Italiani e ci piace alloggiare nelle Borgate per stare fuori dal caos del centro cittá.

Siamo in piena stagione turistica  e la situazione dei rifiuti nella Borgata di Guardia Grande e’ vergognosa! Mai visto in vita mia una cosa del genere se non in TV a Napoli.

Immondizia maleodorante sparsa per strada da settimane con cani randagi, topi di fogna ed altri animali a fare razzia e spargere chissá quali malattie. Le strade adiacenti il centro della borgata non sono da meno, con rifiuti di ogni genere abbandonati sul ciglio della strada, nell’incuria generale.
  
Siamo qui anche noi in vacanza, amiamo la Sardegna ma vedere cosi’ tanti rifiuti per le strade e questa puzza è una cosa non più accettabile e ci chiediamo, insieme a moltissimi altri turisti se sia il caso di prenotare da un’altra parte il prossimo anno.

Ieri i miei figli mi hanno chiesto come mai questo paesino è cosi sporco e puzza e nessuno pulisce. Loro non sono abituati a vedere la pattumiera fuori abbandonata in strada perchè “su da noi” le cose se non funzionano le facciamo funzianare.

Gli ho spiegato che purtroppo in questa zona molte persone sono maleducate e che purtroppo le tante brave persone rimaste si sono rassegnate a vivere in una discarica a cielo aperto.

Gli ho anche spiegato che però non è giusto rassegnarsi e che ache loro possono fare qualcosa per migliorare perche’ non bisogna sempre aspettare che le cose le sistemino gli altri, soprattutto se si tratta di un posto che piace.

Allora oggi abbiamo preso due sacchi, affilato tre basoni e ci siamo messi NOI a ripulire dai rifiuti quasi 1 km di strada adiacente la borgata. Abbiamo tolto quasi tutto e la prossima volta ache passeremo in bicicletta o a piedi saremo contenti di aver contribuito a fare del bene.

In un’ora abbiamo raccolto quasi 2 sacchi di spazzatura. I bambini l’hanno presa come un gioco. Un gioco però che li ha educati a capire che se si vuol cambire non bisogna aspettare gli altri o le giornate ecologiche ma ogni giorno si può fare qualcosa.

Inoltre abbiamo convinto dei nostri amici del Nord Europa a visitare per la prima volta la Sardegna e loro hanno visitato anche Guardia Grande. Sinceramente, da Italiana mi sono vergognata profondamente quando hanno visto quella spazzatura per strada, la puzza e i topi.

Mi sono scusata da italiana per quello che hanno visto a Guardia Grande. Questa non è l’Italia che loro hanno in mente e certamente non rappresenta noi lavoratori onesti.
  
Avevo in mente i Sardi come un popolo orgoglioso e coraggioso, tenace ed intelligente che combatte per la propria splendida terra. Forse non è più così considerato che la popolazione accetta passivamente di vivere con la spazzatura a cielo aperto nel centro del proprio paese.

Carla Morandi da Milano

Post più popolari