Usare la tassa di soggiorno proveniente dall'agro per riqualificare le borgate. Sei d'accordo?

sabato 14 maggio 2016

Cittadinanza attiva: borgate escluse











Come Comitati di Borgata di Maristella, Guardia Grande - Corea e Sa Segada - Tanca Farrà plaudiamo l’approvazione da parte dell’Amministrazione Comunale di Alghero del regolamento per l’istituzione e la gestione del servizio di volontariato civico denominato “Cittadinanza Attiva”. Siamo convinti che questa prassi  di volontariato, già attivata con successo in tanti comuni di Italia, possa far raggiungere al decoro cittadino risultati migliori rispetto a quelli attuali.

Dal regolamento si evince però che gli spazi in cui sarà possibile attuare gli interventi debbano essere di proprietà comunale. Ed ecco il problema per le borgate i cui spazi pubblici, come tutti sanno, sono interamente di proprietà del demanio regionale. Pertanto, da regolamento, gli abitanti delle Borgate possono attivarsi volontari per il decoro di tutti gli spazi comunali fuorché gli spazi delle loro Borgate.

Questo allontana quanto richiesto, ad esempio, già a far data dal 20 agosto 2015, dalla Borgata di Maristella con il Progetto “Adotta la tua Borgata” nel quale, ai sensi di quanto previsto dall’art. 24 del decreto legge 133 (Sblocca Italia),  si prevedevano riduzioni o esenzioni dal pagamento dei tributi comunali nei confronti dei cittadini attivi che si fossero impegnati nella riqualificazione degli spazi in cui vivono.

La volontà da parte delle amministrazioni algheresi di non prendere possesso di strade, piazze e immobili pubblici all'interno delle Borgate prosegue quindi a penalizzare la Bonifica Storica Algherese. Chiediamo al Sindaco di attivarsi per risolvere definitivamente questa situazione incresciosa che rende i residenti delle Borgate cittadini di serie B. 

Comitati di Borgata di Guardia Grande - Corea, Sa Segada - Tanca Farrà e Maristella

Post più popolari